Efficienza produttiva e Factory Physics

Dic 3, 2019

factoryphysics

Scritto da Karim Zaitov

Dicembre 3, 2019

Mentre molte persone comprendono le relazioni di base della contabilità e della finanza, troppe poche allo stesso modo comprendono le relazioni di base che si trovano nella produzione e nella catena di approvvigionamento. Tutti capiscono che se le entrate aumentano senza aumento dei costi, il profitto aumenterà. Quando chiediamo ai nostri clienti in fase di analisi di descrivere la relazione di base tra il tempo di attraversamento di un componente all’interno dei loro stabilimenti e il wip attuale, meno dell’1% è stato in grado di farlo correttamente.

Fabbrica efficiente

Una fabbrica è un sistema produttivo la cui complessità è dovuta al product mix, alla molteplicità delle operazioni e alla variabilità della domanda. Inoltre è un sistema aperto in quanto un’azienda è soggetta alle fluttuazioni della domanda che incide sui parametri dei processi interni. Tale complessità non permette una gestione efficiente con le semplici tecniche di Lean, Six Sigma oppure 5S. L’utilizzo di questi approcci superficiali è paragonabile a pagare un direttore finanziario per farsi suggerire di “comprare al costo più basso e vendere al prezzo più alto”.


Nonostante ci siano tante teorie riguardanti la gestione della produzione e la logistica, i manager di solito non ne discutono di per sé perché non vogliono sembrare troppo teorici. Spesso invece parlano di parole d’ordine, una parola o una frase di solito tecnica dal suono importante, spesso di scarso significato, usata principalmente per impressionare i creduloni.

Comprendere innanzitutto il comportamento naturale delle operazioni richiede una chiara comprensione dell’ambiente che ogni manager deve navigare. Comprendere i prodotti, i clienti, le persone e i concorrenti di un’azienda fornisce informazioni necessarie, ma non sufficienti, per creare e attuare con successo strategie che forniscano risultati prevedibili.

Vediamo molto spesso dirigenti che non comprendono chiaramente il comportamento naturale delle operazioni che stanno cercando di gestire. Ad esempio, molte persone credono che l’aumento della capacità nei colli di bottiglia comporterà un maggiore output della fabbrica (non sempre vero). Altri ritengono che la riduzione del tempo ciclo aumenterà l’output (non vero). Il bilanciamento della linea è l’idea di impostare tutte le stazioni in una linea in modo che abbiano gli stessi livelli di capacità e molti credono che ciò ridurrà al minimo i costi (di solito non è vero). Non sorprende che tali credenze siano mantenute: la produzione sembra relativamente semplice e queste asserzioni sembrano intuitivamente vere. Il problema è che l’intuizione manifatturiera della maggior parte delle persone si basa su ciò che accade in media. Quando subentra la variabilità tale diventa un problema, e l’intuizione non spesso da i suggerimenti affidabili.

Factory Physics

Il punto di forza dell’approccio fisico-industriale è che si basa sulla scienza. Non è “iniziativa per imitazione” o qualcosa che i manager pensano di poter provare perché un amico, un collega o un analista del settore hanno affermato che ha funzionato altrove.
A questo si aggiunge il fatto che copiare le best practices degli altri potrebbe essere distruttivo per la vostra azienda, come ad esempio lo è stato per la linea di assemblaggio del Boieng 777 che ha copiato contestualmente l’esperienza Lean di Toyota, solo che il tempo ciclo di montaggio della portiera è di qualche minuto e non di due giorni come da Boieng. Notiamo una confusione molto diffusa su cosa funziona e cosa non funziona in produzione e in supply chain. Come risultato le strategie tattico-operative e i piani molto spesso non si dimostrano essere corretti e veritieri.

In questo blog racconteremo della nostra esperienza di applicazione della Factory Physics nelle fabbriche di vari settori e varie dimensioni.

Esperienza acquisita nell’ambito dell’implementazione del nostro sistema-metodo per il monitoraggio, la gestione e il controllo della produzione e della logistica. Illustreremo una storia che racconta della trasformazione delle aziende di cui i sistemi produttivi si basavano su un software di contabilità e adesso rappresentano sistemi produttivi modello per l’industria 4.0.

Scritto da Karim Zaitov

Dicembre 3, 2019

Articoli correlati…

Industrial Cloud logo white

Altre risorse

Richiedi una demo

Vuoi vedere Agile Factory in funzione o avere maggiori informazioni?