Interconnessione macchine settore tessile

Feb 22, 2021

Scritto da Antonella Pace

MES

Febbraio 22, 2021

Software di interconnessione macchine per taglio tessuti

Utilizzando il sistema MES avanzato Agile Factory è possibile interconnettere ed integrare macchinari di produzione al fine di raccogliere, monitorare e controllare i dati di processo. I dati raccolti devono essere rappresentativi del processo produttivo, in modo tale da poter essere utilizzati per realizzare valutazioni qualitative e quantitative delle performance.

Il caso in esame prevede l’interconnessione di circa 30 macchine tessili suddivise sostanzialmente in tre tipologie differenti, l’obiettivo dell’interconnessione è quello di raccogliere dati rappresentativi del processo che ci permettano, attraverso il monitoraggio, di ridurre eventuali criticità. L’interconnessione permette di snellire il lavoro degli operatori riducendo l’utilizzo degli strumenti cartacei e permettendo una buona digitalizzazione del reparto.

Scambio dati macchina bidirezionale

L’interconnessione prevede uno scambio dei dati bidirezionale con ogni macchinario. In questo caso sono stati utilizzati diversi metodi (JSON, CSV, SQL) che permettono di leggere e scrivere contemporaneamente ed in tempo reale le informazioni rilevanti per il processo produttivo. Per poter identificare le variabili di interesse per l’interscambio è necessaria un’attenta analisi degli obiettivi finali del progetto.

Nel caso in esame le informazioni utili riguardano:

  • tempi di preparazione dei materiali e di setup
  • stato macchina
  • tracciabilità materiale
  • l’avanzamento produttivo

Inoltre, l’operatore riceve dal sistema informativo aziendale le istruzioni come:

  • codice commessa
  • codice ordine produzione
  • codice articolo
  • programma da eseguire sulla macchina
  • quantità da produrre
  • informazioni accessorie per lo svolgimento delle operazioni
  • dati sulla configurazione macchina per il setup

L’importanza dell’integrazione macchine

All’interconnessione si affianca l’integrazione tra i flussi fisici ed informativi dell’azienda che permette un miglioramento del sistema logistico, garantendo non solo una migliore tracciabilità dei dati, ma anche un’ottimizzazione di tutti gli aspetti che riguardano la gestione della produzione (programmazione, schedulazione, fabbricazione, assemblaggio, controllo qualità). Con l’integrazione si assicurano elenchi di schedulazione, file specifici relativi alle operazioni che i singoli macchinari devono svolgere già inseriti all’interno delle macchine e informazioni relative alle code, riducendo così al minimo lo sforzo e la discrezionalità dell’operatore.

Appare quindi chiaro come il requisito di integrazione divenga, insieme a quello di interconnessione, un fattore chiave alla base della digitalizzazione del processo produttivo e, più in generale, dell’intero processo di creazione del valore.

Ogni progetto di integrazione e interconnessione richiede un’analisi approfondita dell’architettura delle macchine che permette di definire, in base agli obiettivi, il denominatore che li accomuna. In seguito ad un’attenta analisi si sceglie il protocollo informatico, che in maniera più idonea, consente lo scambio dei dati con il sistema informativo aziendale MES avanzato. Quest’ultimo, in genere, si trova su una macchina virtuale localizzata sullo stesso server fisico su cui vi è il software di ricezione dei dati. Il modulo Machine Data Exchanger si occupa di leggere e scrivere variabili sulle macchine coinvolte. In questa applicazione server sono sviluppati connettori per comunicare con tutte le macchine di taglio pellame e tessuti.

Nel caso del reparto di taglio in questione, ogni centro di lavorazione comunica in maniera differente (es. MSSQL, REST, FTP) e con differenti variabili esposte che dipendono dal livello di predisposizione delle macchine, dagli obiettivi finali e dalla struttura dei dati a disposizione.

Di seguito l’architettura e struttura organizzativa dei centri di lavorazione.

(Solo interconnesse)             (Interconnesse ed integrate)

Questa struttura permette di integrare, qualora fosse necessario, nuove tipologie di macchine senza compromettere l’organizzazione esistente e senza richiedere modifiche consistenti, basterà semplicemente creare un nuovo connettore e scegliere il metodo di comunicazione ritenuto più opportuno.

Reali vantaggi dell’interconnessione e integrazione macchine

L’integrazione e interconnessione macchine comportano un evidente vantaggio economico dovuto ad incentivi ed agevolazioni fiscali, tale vantaggio però non può essere l’unica ragione che spinge l’impresa a digitalizzare i propri macchinari e reparti produttivi. L’impatto economico più significativo nel lungo termine è quello generato da un efficientamento della produzione, che permette di gestire al meglio le risorse e consente un miglior posizionamento sul mercato.

 L’industria tessile italiana è attualmente in forte competizione con quella asiatica, questo erode in maniera considerevole la sua marginalità che può essere riequilibrata solo ottimizzando l’utilizzo gli asset produttivi attraverso un’integrazione efficiente.

“Molte aziende si sono aperte all’innovazione grazie alle agevolazioni fiscali guadagnate a breve termine. Pochissimissime hanno capito che il vero guadagno sta nel miglioramento del processo produttivo!”

Gennaro Tarantino- Guerriero Produzione Pelletterie Srl

Autore Karim Zaitov

Co-autore Antonella Pace

Scritto da Antonella Pace

MES

Febbraio 22, 2021

Articoli correlati…

Gestione della produzione per lotti

Gestione della produzione per lotti

Per gestire la produzione per lotti a livello di un singolo nodo della filiera tecnologica, è fondamentale tracciare tutte le partite dei materiali in ingresso e monitorare la movimentazione e la trasformazione dei materiali all’interno dello stabilimento per poter passare le informazioni sui lotti di produzione al nodo successivo della filiera.

leggi tutto
Software per controllo di commesse e reportistica

Software per controllo di commesse e reportistica

Software per il controllo di commesse e reportistica è uno strumento che permette di ottimizzare la raccolta e l’elaborazione dei dati relativi agli ordini di produzione. Il programma genera automaticamente la reportistica utile da allegare in fase di consegna.

leggi tutto
Industrial Cloud logo white

Altre risorse

Richiedi una demo

Vuoi vedere Agile Factory in funzione o avere maggiori informazioni?