+39.0114287672 info@agilefactory.it

Industrial Cloud Srl è il partner tecnologico ideale per la Transizione 5.0

Giu 26, 2024

Industrial Cloud costruisce una network di partnership con le società di finanza agevolata

Dall’avvento dell’Industria 4.0 in Italia, Industrial Cloud ha accompagnato decine di fabbriche nell’ottenimento di incentivi statali; per consentire ciò, ha lavorato a stretto contatto con diversi consulenti di finanza agevolata.

Tale collaborazione permette al Cliente finale di essere seguito a 360°, ottenendo indicazioni tecnico-ingegneristiche e finanziarie, con l’obiettivo è di riuscire a far rendere al meglio gli incentivi e le agevolazioni per la 5.0 e per la 4.0, garantendo quindi all’azienda Cliente un guadagno a medio-lungo termine.

Per aiutare le fabbriche ad usufruire al meglio delle agevolazioni per la 5.0, abbiamo intenzione di ampliare la nostra rete di partnership con altre agenzie di finanza agevolata in tutta Italia.

Servizi per la Transizione 5.0

Di seguito, descriviamo alcuni aspetti importanti del nostro lavoro tecnico, suddivisi in base alle tre tipologie di spese ammissibili per la Transizione 5.0.

Interconnessione di beni strumentali

Industria 4.0 come requisito per la Transizione 5.0

Per beni strumentali si intendono macchinari e attrezzature di produzione.

Per poter ricevere le agevolazioni 5.0, tali macchinari devono essere certificati 4.0 e devono essere in grado di portare ad un efficientamento energetico di un processo o dello stabilimento.

Non solo interconnesso, ma anche integrato

I macchinari non solo devono essere interconnessi, ma anche integrati nel processo produttivo (requisiti 4.0); ci deve essere dunque una riconduzione dei dati macchina all’ordine di produzione ai quali fanno riferimento.

Una di queste caratteristiche imprescindibili è l’interconnessione del macchinario in base alla sua categorizzazione secondo l’Allegato A della Legge n. 232/2016: in altre parole, se si parla di macchine semplici, si tratta di interscambio dati monodirezionale, in altri casi, lo scambio è di tipo bidirezionale con sistema informativo aziendale.

L’interscambio bidirezionale di dati consiste nell’invio delle variabili del macchinario, (lo stato, la produttività/ora, i fermi macchina e le cause, eventuali allarmi, …) al sistema informativo aziendale, il quale invia al macchinario le istruzioni o part program.

Mantenimento dei requisiti

Un altro criterio, secondo quanto chiarificato da una circolare esplicativa dell’Agenzia delle Entrate, è l’archiviazione dei dati macchina per i successivi 5 anni dall’ultima rata di ammortamento del macchinario.

Industrial Cloud ha quindi ideato un software per il controllo del corretto funzionamento del sistema di interscambio dati attraverso tecnologie moderne come Docker, Kubernetes, Kebana, Grafana e altre, per garantire la non interruzione del servizio: non sono i Clienti a notificare il malfunzionamento, ma il sistema lo segnala direttamente a noi in maniera tempestiva.

Requisiti per il software 5.0 e 4.0

Anche per i software ci sono requisiti a cui il nostro risponde pienamente.

Secondo i requisiti per il software 4.0, il sistema informativo aziendale deve essere uno con il relativo indirizzo IP.

Ciò non è scontato: implementando interconnessioni 4.0, ci siamo imbattuti con frequenza in casi in cui all’interno della stessa fabbrica ogni macchinario aveva un software proprietario. Questo non deve accadere, in quanto le pratiche 4.0 possono essere contestate: nella normativa si parla di un solo sistema informativo aziendale.

È un problema risolvibile attraverso un’operazione di software integration, ma ciò risulta essere molto più oneroso e più difficoltoso di un’interconnessione diretta tra il macchinario e un software MES. Dopo tale operazione, i dati macchina sono riferiti all’ordine di produzione quindi il requisito sull’integrazione risulta rispettato.

Efficientamento energetico e impianti fotovoltaici

La seconda tipologia di spesa riguarda i sistemi di energia rinnovabile, in particolare il fotovoltaico, ed i sistemi di stoccaggio, ammissibili, ma non obbligatori.

Tutte le fabbriche consumano energia e, alcune di esse, detengono le attrezzature necessarie per produrla.

Monitoraggio consumi energetici

Con l’apposito software EMS – Energy Management System, è possibile monitorare i consumi energetici dei macchinari che fanno parte del processo produttivo e monitorare i consumi dell’intero stabilimento (impianti produttivi + impianti ausiliari alla produzione). Il consumo energetico può essere sia elettrico che di gas.

Nell’ambito dell’Industria 4.0, l’interconnessione si effettua tramite l’unità di controllo logico del macchinario come PLC, CNC e altri. Nel caso dell’interconnessione per il calcolo dei consumi energetici, invece, si necessitano architetture hardware differenti ed indipendenti dalle unità di controllo.

Su ogni fase del macchinario si montano dei trasformatori amperometrici (TA) predisposti alla raccolta dei dati, i quali confluiscono in un contatore elettrico. La trasmissione dei dati sui consumi rilevati al software EMS avviene tramite un convertitore Modbus-TCP/IP, in modo tale da poter sfruttare la rete locale già presente. Il software EMS, dunque, traccia ogni kW/h consumato da tutti i macchinari del relativo processo produttivo.

Il vantaggio del nostro software EMS consiste nell’essere integrato nel MES, per cui è possibile conoscere il consumo di ogni singola fase produttiva, per cui il calcolo risulta essere molto preciso e dettagliato.

Il nostro software EMS calcola i parametri di consumo in modalità conformi agli standard richiesti per ottenere alcuni attestati di sostenibilità, come, ad esempio, la certificazione LWG.

Interconnessione fotovoltaico al software EMS 5.0

Altro aspetto di fondamentale importanza è la produzione di energia. In questo caso, si tratta di interconnettere gli inverter degli impianti fotovoltaici per avere una precisa conoscenza di kW/h prodotti.

Se si conoscono sia il consumo che la produzione energetica, il software EMS calcola in maniera automatica il bilancio energetico completo della fabbrica. Ciò è fondamentale nella valutazione dell’efficientamento energetico ed è indispensabile se l’azienda detiene anche sistemi di stoccaggio.

Formazione 4.0 e 5.0 del personale

Per l’acquisto e l’implementazione di nuove tecnologie sono necessari settimane o mesi, ma, per imparare ad utilizzarli ci vuole molto più tempo.

Il fattore determinante per raggiungere la piena conoscenza dell’utilizzo delle nuove tecnologie è l’approccio con cui ci si pone perché l’apprendimento venga assorbito in maniera rapida dai lavoratori.

L’ostacolo principale è riuscire ad abbattere la resistenza al cambiamento. Per far fronte a ciò, abbiamo ideato un nuovo metodo di lavoro molto funzionale: mostriamo in modo concreto che l’utilizzo del nostro software apporta benefici pratici sul piano di lavoro, snellisce le procedure di dirigenti e responsabili, ma soprattutto degli operai, i quali lo vedono come un supporto.

Gli operai sono il motore della fabbrica e sono proprio loro che si scontrano con i problemi effettivi della produzione; è dalla loro reazione a tali problemi che dipende l’efficienza produttiva della fabbrica.

Su una settantina (77) di progetti che abbiamo realizzato, alcuni sono stati caratterizzati dalla vendita del MES non tanto ai proprietari delle fabbriche, ma agli operai, che hanno visto nel sistema tecnologico da noi proposto una soluzione efficiente ai problemi della loro routine lavorativa. Aver risolto tali problemi riscontrati in produzione, ha conseguentemente portato ad un aumento del 25% circa del rendimento operativo.

Efficientamento energetico ed aumento della resa della giornata lavorativa porta ad un abbassamento dei costi di produzione e ad una competitività maggiore.

Network di esperti in Transizione 5.0 al servizio delle aziende

Stiamo allargando una rete di partnership con cosulenti di finanza agevolata in tutta Italia, per permettere alle aziende di poter sfruttare al meglio gli incentivi statali e le agevolazioni 5.0, affinché, tutti insieme, possiamo fare un salto di qualità guardando al futuro.

Spesso i consulenti di finanza agevolata hanno bisogno di interventi tecnici affinché l’azienda Cliente risponda ai requisiti di legge o dei vari bandi e voucher. In altre situazioni, l’azienda conosce gli strumenti tecnico-digitali che deve acquisire, ma non sa come trovare i fondi per potersi permettere queste nuove tecnologie. Grazie a questa rete di consulenti, lavoriamo insieme in modo tale da garantire a tutte le aziende di usufruire delle agevolazioni statali e permettersi le nuove tecnologie.

Apprezziamo molto sapere che le nostre aziende Clienti ottengano un guadagno a breve termine dato dagli incentivi statali, ma ci soddisfa ancora di più avere la consapevolezza di aver trasmesso ai proprietari delle fabbriche che il vero guadagno della Transizione 5.0 e dell’Industria 4.0 è detenere i dati reali sulla produzione e poter eseguire analisi per un miglioramento continuo della sostenibilità aziendale.

Intraprendere una collaborazione con noi, aprirà le porte verso il mondo dell’industria e permette di avere un ventaglio di clienti nuovi!

Per avere maggiori info su chi siamo e su cosa proponiamo alle agenzia di finanza agevolata visita il nostro sito o iscriviti ai nostri canali Telegram e YouTube, dove abbiamo postato uno dei tanti webinar con un nostro futuro partner!

Puoi seguirci anche su InstagramFacebook e LinkedIn.

Per iniziare una collaborazione finanziaria con noi, contattaci subito!

Scritto da Sara Carella

Giugno 26, 2024

Articoli correlati…

Industrial Cloud logo white
AgileFactory è un prodotto di Industrial Cloud Srl

Richiedi una demo

Vuoi vedere Agile Factory in funzione o avere maggiori informazioni?